Post

Il femminicidio

In Italia ogni due giorni una donna viene uccisa dal proprio compagno. Nel 2016 sono state 116 le donne vittime di femminicidi. Molto frequentemente, queste violenze avvengono in ambito familiare. Spesso si tratta infatti di uomini frustrati, violenti e brutali che picchiano la moglie o la compagna, arrivando fino ad ucciderle. Si tratta di un fenomeno di enormi proporzioni. Si pensi che quasi sette milioni di donne hanno subìto qualche forma di abuso nel corso della loro vita. Dalle violenze domestiche allo stalking, dallo stupro all'insulto verbale, la vita femminile è costellata di violazioni della propria sfera intima e personale. Spesso un tentativo di cancellarne l'identità, di minarne profondamente l’indipendenza e la libertà di scelta. Il tragico estremo di tutto questo è rappresentato dal femminicidio, che anche se in leggero calo rispetto agli anni precedenti, probabilmente grazie alla nuova Legge del 2013, dimostra di essere ancora un reato diffuso ed un problema c…

Mood mattiniero

Immagine
MOOD MATTINIERO -Il nervosismo sui mezzi pubblici Chi è abituato a prendere i mezzi di trasporto per arrivare a scuola o a lavoro sa quanto un viaggio di questo tipo possa essere stressante e come anche un solo salto della corsa possa scombinare il ritmo lavorativo e influire sull’andamento della giornata. Il ritardo, l’affollamento, il malfunzionamento dei mezzi, la disorganizzazione generale della società (salto delle fermate, non rispetto degli orari prestabiliti, due bus consecutivi) sono fattori determinanti del ritardo e del malumore mattutino. Abbiamo fatto un’intervista ad alcune persone alle fermate e all'interno dei pullman, alla stazione metropolitana di Porta Nuova e a chi prende regolarmente il treno.
Abbiamo fatto un sondaggio per valutare lo stress che questo viaggio comporta. Risulta che l’80% dei partecipanti al sondaggio è spesso in ritardo per colpa del malfunzionamento o della disorganizzazione dei mezzi pubblici e il 60% afferma che ciò influisce sul solito andam…

La febbre del sabato sera

Immagine
Anche se l'utilizzo di droghe leggere e non è sempre stato molto comune tra gli adolescenti, negli ultimi anni la loro diffusione è aumentata parecchio con la nascita di nuove droghe sintetiche molto facili da procurarsi: infatti, da recenti indagini si è scoperto che è possibile comprarle anche su internet.



Come appunto si può notare dal grafico, l'utilizo della cannabis ha avuto un forte calo e dopo pochissimo una pericolosa risalita; invece la diffusione di altri tipi di droghe come eroina, cocaina, stimolanti e allucinogeni ha avuto una leggera discesa per poi rimanere costante.


Prezzo ed effetti delle droghe

Marijuana
Per marijuana si intende comunemente l'insieme di foglie, fiori e parti del gambo della Cannabis essiccati per poter ottenere una sigaretta di marijuana anche chiamata spinello o, più comunemente fra i giovani, canna.
Il principio attivo che causa l'effetto allucinogeno di questa sostanza è il THC la cui percentuale (0,5%-7%) varia in base ad alcune carat…

Allarme smog: Torino con la puzza sotto al naso

Immagine
Da sempre Torino ha avuto problemi con lo smog, dovuti al fatto che essa sia situata nell'aria più industrializzata d'Italia e tra le più industrializzate d'Europa; inoltre la Pianura Padana è caratterizzata da una conformazione morfologica che rende difficoltosa la dispersione delle sostante inquinanti.
Negli ultimi tempi, il capoluogo della regione Piemonte ha raggiunto dei picchi di inquinamento molto elevati, spesso infatti si supera la soglia massima di 50 microgrammi di PM10 per metro cubo di aria per molti giorni consecutivi. 
Misure antismog attuate
Oltre all'ormai noto blocco delle auto le città della Pianura Padana hanno deciso di applicare una nuova misura antismog: il semaforo, la cui funzione è quella di individuare e gestire l'accumulo di inquinanti dell'atmosfera. il funzionamento di questo è articolato in questo modo: - un primo livello arancione, che si attiva dopo 4 giorni di superamento consecutivi del limite di 50 microgrammi per metro cubo dell…

Generazione vampira

La funzione del sonno è necessaria per renderci efficienti ed evitare problemi di salute. Come rivela uno studio della National Sleep Foundation, ogni individuo ha bisogno di una quantità minima di ore di sonno quotidiane in relazione all'età. Per gli adolescenti (14-17 anni) la quantità raccomandata è di 8 ore. Tuttavia tra i ragazzi di questa fascia d'età è possibile riscontrare una carenza di sonno dovuta alla sveglia che suona troppo presto. Un recente studio condotto dall'American Academy of Pediatric (AAP) propone di posticipare di 30 minuti l'entrata a scuola. Ciò gioverebbe agli studenti con un miglioramento delle condizioni di salute e dell'umore e comporterebbe anche il miglioramento del rendimento scolastico.  Un sondaggio della Nation Sleep Foundation ha rilevato che negli Stati Uniti il 59% degli studenti delle medie e l'87% di quelli delle superiori dormono decisamente meno delle ore di sonno raccomandate dai medici, con la conseguenza di essere …

Il "Doppio Sogno" di Elisa Sighicelli

Immagine

IL “DOPPIO SOGNO” DI ELISA SIGHICELLI
Il giorno 4 novembre 2017 abbiamo avuto il piacere di partecipare all'inaugurazione della mostra dal titolo Doppio Sogno, di Elisa Sighicelli. La mostra è allestita a Torino, all'interno delle sale settecentesche di Palazzo Madama, dove le sue opere dialogano con i magnifici affreschi e dipinti del palazzo. I lavori fotografici dell'artista contemporanea internazionale, che ha esposto in importanti gallerie e musei in tutto il mondo, sono stampati su ampi teli di raso e su grandi pannelli in cartongesso, e sono un tentativo di fare coesistere nella stessa opera la bidimensionalita' della fotografia con i volumi dell'architettura barocca del palazzo catturata dalla fotografia, in un viaggio onirico tra realta' ed astrazione. Le fotografie rappresentano l'inquadratura delle finestre della Veranda Sud di Palazzo Madama a diverse ore del giorno: il passaggio graduale di fotografie dai toni freddi ad altre con tonalita' …

L'INQUINAMENTO: COSA NE PENSANO GLI ALFIERINI?

L'INQUINAMENTO: COSA NE PENSANO GLI ALFIERINI?

Ciao, noi  siamo delle studentesse del liceo classico Alfieri e  abbiamo deciso di affrontare il tema dell'inquinamento  attraverso delle interviste agli studenti dell'Alfieri. 
Ma prima, abbiamo chiesto alla giornalista dell'ANSA  Loredana Lattuca di rispondere a qualche domanda riguardo a questo fenomeno. 

LA VOCE DELL'ESPERTO

Qual'è la situazione attuale di inquinamento a Torino?
La normativa di qualità dell'aria prende in considerazione  12 inquinanti. Di questi sette( monossido di carbonio, biossido di zolfo, arsenico, cadmio , nichel piombo e benzene) rispettano  abbondantemente  i limiti ormai da molti anni; due (PM10 e ozono)  superano nettamente i limiti su tutto il territorio ; tre (PM2.5, biossido di azoto e benzo(a)pirene) superano i limiti in alcuni punti di misura, soprattutto  negli anni in cui le condizioni meteorologiche sono sfavorevoli alla dispersione degli inquinanti, come nel caso di annate par…